segunda-feira, 2 de março de 2009

Lungo Viaggio

Un giorno il ponte più vecchio è andato al fiume e è morto,
e i cavalli saltavano nel margine di quello che nessuno ha mai visto.

Guarda la città di qua dove l’uomo la dipinge.

Ti ho trovato sotto la pioggia,
ho fatto un disegno di te
e l’affiggo in una torre in italico che mi pesa l’equilibrio.
Ho passato cinque anni in una terra blu,
perduta in un mare schizzato in strade oscurate dalla poesia.

Sono isole d’acqua che invecchiano il tempo.
Sono anime incomplete come la mappa del mio universo.

Sem comentários:

Enviar um comentário